domenica 6 febbraio 2011

FRITOE VENEXIANE ..FRITTELLE VENETE

Continuo con la raccolta dolci di carnevale e oggi vi presento delle frittelle veneziane! Ringrazio Valeria per la ricetta che ho leggermente modificato.
La ricetta originale prevedeva l'uso di 25 gr di lievito ma come sapete preferisco le lievitazioni lunghe e quindi ho modificato la ricetta diminuendo a 2 gr il lievito e facendo 12 ore di lievitazione.
Ingredienti per circa 90 frittelline:
  • 600 gr di farina manitoba
  • 90 gr di zucchero
  • 20 gr di rum
  • 2 gr di lievito
  • 2 uova e 1 tuorlo
  • 450 gr di latte intero
  • 5 gr di sale fino
  • 150 gr di uvetta ammollata nel rum e strizzata
  • 70 gr di pinoli leggermente tostati
  • la scorza grattugiata di 3 arance

Procedimento:

Versare il lievito e il rum e metà del latte tiepido nell'impastatrice con la foglia e far sciogliere.

Aggiungete lo zucchero e la farina e impastate. Gradatamente aggiungete il latte e prima di inserirlo tutto aggiungete 1 uovo alla volta facendo assorbire ad ogni uovo inserito.

Dovrete ottenere un composto della consistenza della pastà babà morbido.

Impastate con la foglia a velocità 2-3 fino ad rendere l'impasto lucido e che si stacca dalle pareti.

Aggiungete la scorza dell'arancia e continuate ad impastare. Fate la prova velo (come vedete in foto)

In ultimo inserite il sale e fate assorbire.

Fermate la macchina e aggiungete la frutta secca. Impastate ancora qualche minuto rigirando spesso l'impasto in modo da far incorporare tutta la frutta.

Togliere la foglia rigirare l'impasto e sigillare con pellicola trasparente . Coprite la ciotola con una coperta e lasciate lievitare per 12 ore.

La mattina seguente sgonfiate l'impasto .

Scaldate l'olio a 175 °C .

Prelevate piccoli pezzi di impasto con le mani o con il cucchiaino e tuffateli nell'olio caldo.

Rigirate e cuocete fino a dorarle in modo scuro.

Scolatele nella carta assorbente e spolverate di zucchero a velo.

5 commenti:

giulia pignatelli ha detto...

Roberto, molto bella anche questa ricetta! Sapevano che esistevano queste fritole ma non le avevo mai rintracciate. Tra tutte le cose che ho da provare spero di riuscire ad inserirle ; ))))
Hai ragione sulla mia frittura araba, non sono riuscita a fare bene la spirale, così ho rimediato con le "palline" ;))) Buona giornata

Anna Luisa e Fabio ha detto...

Ne mangerei a quintalate!

ROBERTO ha detto...

Bene Giulia ma tieniti pronta sto per pubblicare dei fritti sardi altro che questi :-P

Anna a quintali magari no dai :-P

Romina Troncone ha detto...

Questa ricetta è molto vicina a quella originale ...proverò a fare la tua versione e spero che saranno belle e buone come le tue! Grazie a presto! :D

Romina Troncone ha detto...

Mi piace la tua ricetta proverò anche io a farla! Grazie alla prossima ricetta

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile.Infine è vietata la riproduzione dei contenuti di questo blog, senza l'autorizzazione dell'autore.
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget