domenica 24 gennaio 2010

CASTAGNOLE CON ROBIOLA







Un classico dei fritti carnevaleschi. Piccole palline morbide che si sciolgono in bocca. La pasta con il riposo in frigo acquista profumi e sapori e il risultato finale è più morbido e a mio parere buono. 
La Robiola nell'impasto le rende ancora più soffici!

Ingredienti:
  • 500 g di farina 00 W 240/ 260 ( oppure 400 gr di farina 00 classica e 100 farina manitoba da supermercato)
  • 2 uova intere M
  • 1 tuorlo
  • 150 g di formaggio spalmabile tipo Robiola o Mascarpone
  • 100 g di zucchero
  • 80 g di burro morbido
  • 2 cucchiai di liquore all'anice mistrà oppure altro alcolico
  • La scorza grattugiata di 2 limoni e 1 arancia
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
Procedimento:

Lavorare leggermente le uova con lo zucchero in modo tale da rendere l'impasto più liscio.
Aggiungete il formaggio, il liquore e le scorze degli agrumi e miscelate.
Aggiungere la farina con la vanillina e impastate fino a rendere l'impasto omogeneo. Aggiungete in ultimo il burro morbido (non sciolto) e il sale impastate in modo da ottenere un impasto abbastanza liscio.
Dovrete ottenere un impasto simile ad una frolla morbida(se necessario aggiungete un poco di latte)
Raccogliete la pasta a palla e mettetela dentro una bustina di cellophane ben chiusa.
Fate riposare la pasta per 12 ore in frigo sopra un piatto.
Superate 12 ore togliete la pasta dal frigo e aggiungete il lievito impastandola velocemente.
Spezzatela in più pezzi. 
Create con ogni pezzo di pasta un filoncino lungo e spesso 2/ 2,5 cm .
Tagliatelo a tocchetti e create delle piccole palline della dimensione di una nocciola.
Nel frattempo scaldate l'olio fino a 180° C in una padella larga e dai bordi alti. 
Tuffatele nell'olio caldo ( in numero tale da ricoprire la superficie della padella) per alcuni minuti girandole spesso.
Quando risulteranno dorate per bene scolatele sulla carta assorbente e lasciate freddare.
Sistemate tutte le castagnole in una grande teglia e irroratele di Alchermes facendo roteare la teglia in modo da bagnarle un pochino su tutta la superficie.
Una volta irrorate con l'Alchermes passatele in un'altra teglia o piatto con poco zucchero sempre facendole roteare.
In ultimo spolverate di zucchero a velo.

P.S. Potete anche inserire il lievito direttamente prima del riposo in figo anche se questo perde forza con il riposo. 

9 commenti:

terry ha detto...

maddddaiiiii con la robiola!
e che super produzione!
complimenti....immagino poi la bontà!:)

Federica ha detto...

ma sono straordinari!!! complimenti!

Rosetta ha detto...

Bellissima ricetta, me la sono segnata per carnevale.
Mandi

ROBERTO ha detto...

Grazie mille a tutte....
Rosetta siamo già in carnevale! :-)

Anna Luisa e Fabio ha detto...

Che bella ricetta e che bella idea di usare la robiola!!!
Grazie 1000!!!
Anna Luisa

Illina ha detto...

Una ricetta straordinaria!!!! Grazie di tutto mio cuore! Da oggi sono la tua sostenitrice!!!
Illina

ROBERTO ha detto...

Grazie a tutti voi per seguirmi!! :-)

Anonimo ha detto...

Buonissime...le ho fatte ieri sono ottime, bravo G.

Rosa De Berny ha detto...

Roberto le tue castagnole sono buonissimeee, ottima ricetta.... Solo che le tue sembrano disegnate col compasso... un cerchio perfetto... Vabbè sei il Maestro!!! :)

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile.Infine è vietata la riproduzione dei contenuti di questo blog, senza l'autorizzazione dell'autore.
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget