martedì 6 maggio 2008

TABAQUERAS (Alghero...)





Dolce tipico della mia Alghero la Tabaccheras hanno questo nome perche la loro forma ricorda la forma delle antiche tabacchiere che si utilizzavano per conservare il tabacco.
Ingredienti:
Per la pasta:
  • 500 g di semola rimacinata di grano duro
  • 80/100 g di strutto
  • 2 uova
  • 50 di zucchero
  • acqua q.b.
Per il mangianbianco:
  • 1 litro di latte
  • 200 g di zucchero
  • 100 gr di amido
  • la scorza intera di limone
Procedimento:
Preparare la pasta mettendo in una ciotola la semola, lo zucchero e le uova, successivamente aggiungere lo strutto e acqua quanto basta per creare una pasta di consistenza come quella delle lasagne. Lasciare riposare.
Preparare il mangianbianco miscelando in un pentolino lo zucchero e l'amido. Versare un po di latte freddo e miscelare bene fino a quando non si scioglie il tutto.
Mettere sul fuoco basso il resto del latte con la scorza di limone intera e farlo scaldare bene e a fuoco lento.
Una volta caldo versare il latte dentro il composto di zucchero e amido e miscelare. Poratare il tutto sul fuoco basso e portare ad ebollizione fino ad addensare bene.
Lasciare raffreddare il composto.
Stendere la pasta in sfoglie di 3 millimetri e ritagliare dei cerchi di 15 cm circa riempire di mangianbianco e chiudere bene e infine rifilare con tagliapasta zig zag.
Spennelare con albume sbattuto e passare nello zucchero.
Cuocere a 200 fino a doratura e sfornare.

9 commenti:

marcella candido cianchetti ha detto...

sono ottimi ho avuto il piacere di mangiarli parecchie volte buona giornata

ROBERTO ha detto...

Lo so bene.... sono finite subito..
Quando avro piu tempo faro anche altri dolci tipici di casa mia
gnam gnam
ciao

caravaggio ha detto...

e allora aspetto ciao

caravaggio ha detto...

ho visto il tuo profilo sei di alghero la spagnola , passami il termine veloce,ma che non vuol essere riduttivo , conosco la sardegna e benino ,sono sbarcata in costa smeralda nel '68, ma vuoi metter la bellissima chiesa di porto torres, la piazza elegante di sassari, nora ,il poeto = cagliari ecc, ciao

ROBERTO ha detto...

Si cono di Alghero ...Catalana...
comunque non ho capito il senso del tuo messaggio----

marcella candido cianchetti ha detto...

volevo puntualizzare e normamente me lo dicono in molti che sono troppo sintenica miei commdenti, la varietà della cucina sarda, appunto alghero spagnola e con le sue aragoste e molluschi, scendi è trovi panadas, carta da musica, alias carasu, e gironzolando i sospri , l'aranciata che è tutto un tripudio di miele e mandole, gli gnocchetti fatti a mano e penso che molte cose ho saltato,ecco il porcellino, ecc.. ciao

Anonimo ha detto...

Sei bravissimo, mi fa piacere che un ragazzo così giovane sia appasionato di cucina e di tutto, sarò ad Alghero il 26-27 per la sagra del ricco mi farebbe piacere conoscerti vediamo come possiamo fare, ci vediamo da Andreini il venerdi sera, sarai mio ospite
a presto anna

ROBERTO ha detto...

Grazie anna,...da andreini hihi il mitico..!!
Mi spiace darti la brutta notizia ma ora vivo a Roma per studi...e fra poche settimane mi specializzo...!!
ciao

ROBERTO ha detto...

Grazie anna,...da andreini hihi il mitico..!!
Mi spiace darti la brutta notizia ma ora vivo a Roma per studi...e fra poche settimane mi specializzo...!!
ciao

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile.Infine è vietata la riproduzione dei contenuti di questo blog, senza l'autorizzazione dell'autore.
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget