martedì 6 dicembre 2011

PIZZA DI BERIDDE EBRAICA







Oggi vi presento una pizza dolce di tradizione Ebraica che ho avuto modo di conoscere qualche anno fa a Roma!
Si tratta di una pizza che viene offerta in occasione della circoincisione ma che oramai viene preparata sempre. Il suo nome sembra proprio derivi da "brit" che in ebraico significa circoincisione.
In rete si trovano alcune ricette di questa pizza che non hanno nulla a che vedere con la pizza che viene preparata nel ghetto di Roma (avendola mangiata spesso posso dirlo).
Io ho cercato di riprodurla dopo aver attentamente esaminato la pizza in questione valutando tutti gli ingredienti (vari canditi ecc ecc) , forma, cottura, sapore e consistenza.
Posso dire che questa che troverete qui è abbastanza simile ma non posso dire che sia uguale anche perchè non si conosce la ricetta e chi la conosce la custodisce gelosamente!


Ingredienti per 3kg di pasta - 16 pezzi di pizza :
  • 600 gr di mandorle
  • 250 gr di zucchero
  • 400 gr di farina 00
  • 250 gr di olio di semi
  • 200 gr di cedro candito tagliato in cubetti 1x1 cm
  • 150 gr di ciliegie candite tagliate a metà
  • 100 gr di zucca candita tagliata in cubetti 1x1 cm
  • 200 gr di uvetta sultanina scura
  • 200 gr di uvetta sultanina bionda
  • 250 gr di mandorle con la buccia leggermente tostate
  • 100 gr di pinoli leggermente tostati
  • 1,5 bicchiere di vino bianco
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere (mia aggiunta ..non so se effettivamente sia presente)
  • 1 pizzico di anice stellato in polvere (mia aggiunta ..non so se effettivamente sia presente)
  • 1 cucchiaio di scorza d'arancia essiccata e polverizzata  (mia aggiunta ..non so se effettivamente sia presente)
Procedimento :

Tritate finemente le mandorle con lo zucchero e passate al setaccio fino ad ottenere una miscela sottilissima.
Aggiungete alla farina di mandorle la farina 00 e impastate con l'olio tiepido a mano o con la foglia dell'impastatrice. Aggiungete poco a poco il vino bianco fino ad ottenere una pasta morbida.
Inserite a questo punto la frutta secca (poco alla volta) e amalgamate il tutto.
Versate la pasta su un piano e dividetela in 2 panetti da 1500 gr ciascuno.
Spolverate il piano di farina e formate con la pasta un filone lungo circa 40 cm del diametro di 8/9 centimetri.
Schiacciate delicatamente il filone ottenendo una striscia lunga 40 cm circa e larga 12 cm con uno spessore di 2 cm circa.
Tagliate con un tarocco  a striscie da 5/6 cm di larghezza (16 circa) e sistematele tutte affiancate nella teglia precentemente unta di olio.
Sempre con il tarocco "segnate" delle striscie in senso opposto.
Cuocete in forno a 250° per circa 20-25 minuti.
La pizza deve scurire molto sia in superficie che sul fondo e lo deve fare in modo "veloce" in modo da non asciugare la parte centrale.

Lasciate freddare per bene e poi separate i pezzi.

3 commenti:

pennaeforchetta ha detto...

Non ho mai avuto il piacere di assaggiare questa pizza, ma le tue immagini sono davvero invitanti. Complimenti per la ricerca estetica e... per la ricerca degli ingredienti!

lea ha detto...

Deve essere proprio deliziosa! Buona giornata

Eleonora ha detto...

li hai fatti!!!!!
che belli!!!
complimenti, Rob!
un bacione

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile.Infine è vietata la riproduzione dei contenuti di questo blog, senza l'autorizzazione dell'autore.
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget