domenica 19 giugno 2011

ALKERMES


Finalmente dopo un pò di tempo dall'inizio della preparazione vi presento l'alkermes. Questo buonissimo liquore usato come bagna per molti dolci (tra i più famosi la zuppa inglese) si trova facilmente al supermercato (oggi solo con colorante e aromi)  ma il suo aroma non ha nulla a che vedere con l'alkermes preparato in casa con questa ricetta!!!
Un colore fixia intenso (dato dalla cocciniglia) e un profumo avvolgente di spezie rimandano a tempi lontani!!
 Per presentarlo ho preparato un bicchiere di ghiaccio con spezie incastonate, caviale di alkermes e aria di alkermes (tutta cucina molecolare).
La ricetta l'ho presa sul web da Nanni.

Ingredienti:
Per l'infuso

  • 10 gr di cannella in stecche 
  • 10 gr di coriandolo
  • 3 gr di macis intero 
  • 5 gr di scorza di arancia secca
  • 3 grammi di anice stellato (stelle)
  • 10 bacche di cardamomo verde
  • 4 chiodi di garofano
  • 1/2 bacello di vaniglia
  • 10 gr di cocciniglia
  • 600 gr di alcool puro a 95°
  • 300 gr di acqua
Per lo sciroppo e aromatizzare:

  • 600 gr di zucchero
  • 500 gr di acqua
  • 100 gr di acqua di rose
Procedimento:

Pestate tutte le spezie e la cocciniglia in un mortaio, versatele in un barattolo ermetico capiente e copritele con l'alcool e l'acqua. Chiudete il barattolo e agitate per bene. Sistemate il barattolo in un luogo buio e fresco e ricordate di agitarlo almeno 2 volte al giorno (io lo agitavo ogni volta che ci passavo vicino...)
Lasciate in infusione per 2 settimane (io ne ho fatte passare 3).
Superate le 2 settimane preparate uno sciroppo a freddo con lo zucchero e l'acqua, aggiungetelo al'infuso di spezie, chiudete il barattolo e agitate.
Lasciate in infusione per altre 24 ore (io ho fatto passsare 3 gg).
Superate le 24 ore filtrate lo sciroppo prima con un colino e poi con un filtro di carta per liquori o in sostituzione un panno di lino (nuovo).
Se utilizzate il filtro di carta apritelo e sistematelo in una ciotola capiente, fermatelo ai bordi con un eleastico o con delle mollette e versate il liquore. Lasciate che il liquore scenda lentamente (ci metterà alcune ore).
Se utilizzate il panno di lino ripetete l'operazione per 3 volte sciaquando e strizzando il telo ad ogni passaggio.
Aromatizzate il liquorecon l'acqua di rose e imbottigliate!!

7 commenti:

Nanninanni ha detto...

Buongiorno Roberto, di tanto in tanto sbircio nel tuo blog, ma non avevo ancora mai commentato... devo dirti che sei davvero molto bravo e creativo!

Sono contento che tu abbia provato questa ricetta molto particolare e che sia stata di tuo gradimento :-)

Grazie mille e buona settimana!

ROBERTO ha detto...

Buongiorno Nanni.. :-)! Grazie mille!! Come potevo non provarla dato che sforno un dolce al gg :-D !!!
é buonissimo e profumatissimo con un colore completamente differente rispetto a quello acquistato!! Questo è più rosso sangue con componente fuxia-blu metre quello comprato è rosso con componente gialla importante!! Anche il tuo è cosi?

Nanninanni ha detto...

Guarda, a me è venuta una sfumatura diversa ogni volta che l'ho fatto, quello che vedi nel post della ricetta, pubblicato lo scorso anno, era di un bel rosso rubino direi (purtroppo non so definire meglio le impressioni tonali!).

Quando invece l'ho rifatto a Natale per fare i regali, era di un rosso meno bello, più cupo che mi ha un po' deluso, eppure la cocciniglia la compro sempre nel solito negozio! Fortunatamente l'aroma è sempre favoloso!!

Pi ha detto...

Que rico y delicioso se ve este postre que nos propones. Dan ganas de ir a tu cocina a degustarlo.

Saludosssssssssssss

ROBERTO ha detto...

Be Nanni sarebbe da capire quali sono le variabili...mi viene da pensare che possa essere l'acqauautilizzata (ma se usi sempre la stessa..)oppure potrebbe influire la quantità di volte che si agita il barattolo, la luce che prende il barattolo e infine la temperatura esterna (inverno, primavera, estate) sul rilascio del colorante!!
Pi: Grazieee

Oggivicucinocosi ha detto...

Bella ricetta!Complimenti!
Da sempre utilizzo questo liquore per i dolci..ma quello acquistato,non ho mai provato a farlo.Grazie.A presto....da oggi ti seguo :))
L.

Alessandra D'Ilario ha detto...

Posso chiedere dove i trovano la cocciniglia, il cardamomo e il macis? Vorrei proprio provare a farlo..
Grazie mille!
Alessandra

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile.Infine è vietata la riproduzione dei contenuti di questo blog, senza l'autorizzazione dell'autore.
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget