martedì 18 gennaio 2011

ZENZERO CANDITO

Oggi vi presento lo zenzero candito o meglio sarebbe dire brillantato perchè così si chiama il procedimento che ho utilizzato. La canditura richiede delle autoclavi con una temperatura costante di 70° che in casa è impossibile da riprodurre.
Per questa preparazione dovete prendervi del tempo ed esattamente 7-8 gg. Una volta superati i 7 gg avrete dei canditi ottimi anche utilizzati come digestivo o per profumare una bella tazza di the.
Ingredienti:
  • 1 kg di radice di zenzero pelata
  • 2,200 kg di zucchero
  • 400 gr di glucosio
  • 2 litri d'acqua
  • 3 limoni

Tagliate lo zenzero a cubetti da 1x1 cm oppure se preferite a fettine. Portate ad ebollizione 3 pentole con acqua.

Tuffate lo zenzero nella prima pentola, aggiungete il succo di 1 limone fate cuocere per 30 minuti.

Scolatelo dopo 30 minuti e ripetete per la seconda pentola con un'altro limone. Ripetete una terza volta.

Scolate e versate in una pentola capiente.

A parte versate in una pentola 2 kg di zucchero, il glucosio e l'acqua. Portate ad ebollizzione a fuoco lento e fate bollire per 10 minuti circa.

Spegnete lo sciroppo e versatelo nella pentola dove avete sistemato lo zenzero. Mescolate e lasciate riposare coperto con un coperchio.

Ripetete questo procedimento 3 volte al gg sempre nello stesso modo per 3 gg.

Il 4° gg rinforzate lo sciroppo con 200 gr di zucchero e fatelo cuocere per 10 minuti circa. Versatelo caldo sopra lo zenzero e lasciate riposare. Ripetete sempre 3 volte al gg per altri 3 o 4 gg.

I canditi sono pronti quando lo zenzero sarà completamente trasparente e avrà assunto un colore come quello della prima foto.

A questo punto dopo aver scaldato lo sciroppo versatelo sullo zezero e lasciatelo riposare qualche minuto.

Scolatelo e sistematelo sulla carta da forno per farlo leggermente freddare.

Passate i canditi nello zucchero semolato facendolo aderire bene al candito. Lasciate asciugare ancora sulla carta da forno ( non la stessa usata in precedenza) e poi confezionare. Io ho preparato dei pacchettini con tanto di etichetta!!

N.B. Fate attenzione a come scaldate lo sciroppo perchè non deve mai scaldare troppo velocemente ne tantomento bruciare!!!

1 commento:

delia ha detto...

ciao, mi spaventa un po' la lunghezza dei tempi, ma mi piacerebbe provare, terrò da parte la ricetta, grazie!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile.Infine è vietata la riproduzione dei contenuti di questo blog, senza l'autorizzazione dell'autore.
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget