sabato 13 febbraio 2010

ORILLETTAS




Tipico dolce Sardo del carnevale!
Ingredienti:
  • 300 gr di semola
  • 200 gr di farina 00
  • 4 uova
  • 1/2 tazzina di grappa
  • 3 scorze grattuggiate di limone
  • 50 gr di strutto
  • 30 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 300 gr di miele millefiori
  • 5 cucchiai di zucchero
  • acqua qb
  • la scorza di due limoni per la glassatura
Procedimento:
Lavorare leggermente le uova con lo zucchero in modo da sciogliere lo zucchero. Aggiungere la farina, il lievito e impastate aggiungendo la grappa e pian piano lo strutto. Impastate a mano o con inpastatrice a lungo fino a rendere l'impasto liscio e sodo!
Aggiungere in ultimo la scorza e far assorbire bene.
Avvolgete l'impasto nella pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo una notte o due ore.
Prelevate l'impasto dal frigo, dividetelo in pezzi e con la sfogliatrice lavorate alcune volte perzzo per volta, la pasta.
Tirate una sfoglia sottile (penultimo/ultimo numero della sfogliatrice)
Dividete la sfoglia ottenuta in striscie lughe 40 cm circa e larghe 1,5 cm.
E' molto importante che la pasta sia soda e sostenuta per poter dare la forma alle orillettas.
Per creare la forma prendete una striscia di pasta e chiudete un anello come per fare un'asola. Successivamente ripiegate la pasta come voler formare una fisarmonica. Ad ogni piega saldate la pasta all'anza precedente in modo da formare una sorta di alveare....
Sistemate nel piano fino a completare tutta la pasta.
Scaldate l'olio per friggere e immergete alcune orillettas alla volta. Fatele dorare da ogni lato e scolatele in carta assorbente. Lasciate freddare bene.
Versate il miele in una padella con lo zucchero e fate sciogliere a fuoco lento fino ad ottenere una miscela liquida. Aggiungete 1 tazzina di acqua e lasciate ancora scaldare bene. Aggiungete la scorza di limone e miscelate. Immergete 4 o 5 orillettes alla volta nel miele caldo, rigiratele, scolatele e posatele in un piatto. Proseguite fino a completare formando se preferite una piramide sul piatto!
L'aggiunta dello zucchero nel miele consente di creare una glassa che asciugandosi non scappa via dalle orillettas ma rimane leggermente caramellata.

4 commenti:

terry ha detto...

Sempre bello scoprire queste ricette regionali!
buoni e soprattutto molto scenografici questi dolci!
come sempre ottima spiegazione e foto!

rossairlandese ha detto...

Non ci posso credere!Sn cresciuta con le orilette...Mia madreli fa anche nelle occasioni importanti.Se vai nel mio blog li trovi,li ho postati lo scorso anno.Strabuoni!!!cOMPLIMENTI

ROBERTO ha detto...

Grazie mille terry!
Rossairlandese...mi fa piacere le ho viste belle anche le tue..!! Io non mi sono impeganto a fare la foto perchè ero preso dalla fretta ieri! peccato!

FairySkull ha detto...

mmmm che buonissime !!! ciao !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile.Infine è vietata la riproduzione dei contenuti di questo blog, senza l'autorizzazione dell'autore.
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget