mercoledì 4 febbraio 2009

FRAPPE-CHIACCHERE

Finalmente è arrivato il carnevale ed io oggi sono riuscito ad avere qualche ora per dedicarmi alla cucina. E' un periodo intanso pieno di esami e studiando 12 ore al giorno è difficile poter dedicarsi alle mie passioni. In questi giorni farò qualche altro dolce di carnevale anche se mi sto già preparando agli altri esami!
Ingredienti:
  • 500 gr di farina manitoba
  • 4 uova piccole
  • 3 gr di sale
  • 80 gr di zucchero
  • 10 gr di lievito di birra
  • 40 ml di vino bianco
  • 60 gr burro morbido
  • La scorza grattuggiata di due limoni

Procedimento:

La sera prima:

Miscelate insieme la farina, la scorza di limone, lo zucchero e le uova e impastate.

Aggiungete il vino dove avrete sciolto il lievito e continuate ad impastare. Impastate fino a rendere l'impasto liscio e morbido. Quando l'impasto sarà liscio aggiungete il burro morbido e fate assorbire, e in ultimo il sale. Una volta pronto avvolgete l'impasto in carta da forno e poi mettetelo in un sacchetto di plastica chiuso. Lasciatelo riposare in frigo per 12 ore

Mattina:

Prelevate l'impasto dal frigo e tagliatelo a fette. Tirate la pasta con la nonnapapera aiutandovi con la farina e facendo più passaggi. Quando otterrete delle sfoglie ben lavorate tiratele fino alla penultima misura ripassandole 2 volte o se preferite fino all'ultima misura. Devono essere molto sottili. Tagliate le strisce nel senso della lunghezza con una rotella dentata dividendo la sfoglia in due sfoglie lunghe. Porzionate ad una misura di circa 15cm (non di più altrimenti in cottura divendano lenzuoli) e praticate due tagli sempre nel senso della lunghezza.

Scaldate l'olio. Deve essere ben caldo circa 180°C /190° C. Mettete alcune chiacchere nell'olio caldo come appaiono le bollicine giratele e fatele cuocere dall'altro lato.

P.S. Non fate riposare le frappe pronte prima di friggerle perchè altrimenti la pasta si seccherà in superficie e non permetterà la fuoriuscita delle bollicine!!!

Scolatele in carta assorbente e quando fredde spolveratele di zucchero a velo!

17 commenti:

Barbara ha detto...

Bravissimo come sempre!
P.S. Passo a votarti quasi ogni giorno su A.F.Touch cuisine: sei già a quota 455 voti ricevuti, complimenti!!

€llY ha detto...

ciao roberto, ti posso capire, io vorrei sempre stare in cucina a preparare qualcosa di buono, ma non ho molto tempo a causa dell'università e degli impegni di casa. Cmq complimenti, mi sorprendi sempre per la tua bravura! A presto!

ROBERTO ha detto...

Barbara: Grazie mille e grazie dei voti!!! ma chissa non ho mica capito come funziona quel concorso vedo ogni gg gente nuova iscritta!
Elly: E si direi che la vita da studente è impegnativa! Grazie mille per i complimenti!!
ciao a tutti

ROBERTO ha detto...

Barbara: Grazie mille e grazie dei voti!!! ma chissa non ho mica capito come funziona quel concorso vedo ogni gg gente nuova iscritta!
Elly: E si direi che la vita da studente è impegnativa! Grazie mille per i complimenti!!
ciao a tutti

Snooky doodle ha detto...

che belle che sono queste. Sei bravissima. Vorrei tanto assagiarli dato che sono Italiani qui non li trovo, meglio farli allora. grazzie per la ricetta :)

ROBERTO ha detto...

Grazie ma sono un uomo...comunque si puoi farle si...sono proprio semplici!!

nini ha detto...

miam, che belle!!non mi ricordavo il nome!

Milla ha detto...

Ciao sono capitata per caso sul tuo blog, ma devo dire che mi è piaciuto molto...tornerò a trovarti..in bocca la lupo x gli esami e complimenti per queste " chiacchiere"...semplicemente meravigliose, mi immagino il sapore!

Simona ha detto...

Ciao Roberto, ho provato le chiacchere ma non mi sono venute come dovrebbero. La pasta era molto appiccicosa e se la tiravo troppo sottile non manteneva la giusta consistenza. Ho utilizzato le dosi da te indicate...cosa ho sbagliato ?

ROBERTO ha detto...

Ciao Simona, negli impasti i liquidi indicati non sono mai le dosi precise perchè dipende molto dalla farina usata, dall'umidità della giornata, dalla grandezza delle uova...ecc ecc
Quando impasti come ho scritto dopo aver miscelato tutto gli ingradienti tranne le uova e il vino aggiungi le uova e poi poco a poco il vino ma ti devi fermare prima quando il la pasta ha la consistenza della pasta per tagliatelle. Poi fai fare il riposo ecco.
Per tirarla devi aiutarti con la farina ma la pasta deve essere soda!
Di gusto come sono venute?

Simona ha detto...

Erano buone, ma non ho potuto stenderle con l'ultima misura perche la pasta era appiccicosa, come ti ho detto, e veniva fuori bucherellata, oppure si rompeva. Le uova le ho messe una alla volta e il vino non l'ho neppure messo tutto perche stava venendo fuori una poltiglia. Allora ho aggiunto altra farina e quando l'ho messa in frigo sembrava bella, un bellissimo profumo. Ma stamattina il problema quando l'ho stesa. Ne ho fatto qualcuna di una misura in più, ma non va bene perchè comunque la sfoglia dev'essere molto sottile. Forse avrei dovuto aggiungere altra farina stamattina ? Comunque ci riprovo !!! Non demordo, poi ti faccio sapere !!! Grazie !!

ROBERTO ha detto...

Cavolacci!! Ti confesso che non ricordo perchè e da quando le ho pubblicate che non le preparo...
Che farina hai usato?? Dipende molto dalla farina...!! Senti pensavo prova con farina manitoba e impasta solo con le uova (piccole), il lievito, il burro, la scorza, il sale e diminuisci lo zucchero a 100 gr!!
Piano piano aggiungi il vino ma sono quanto serve e se l'impasto è bello duro inserisci pure tutto lo zucchero!!

Fammi sapere perchè cosi correggo !!!
Potrebbe essere un errore o meglio una dimenticanza (è possibile che all'epoca avessi usato manitoba senza specificare)
Mi spiace!

Simona ha detto...

Ho usato farina bianca 00, ma stavo pensando: e se usassi la semola ? comunque le provo sabato prossimo e domenica ti faccio sapere

ROBERTO ha detto...

Umm no Simona con la semola vengono molto più croccanti ma diversi...potresti ottenere una cosa del genere :

http://myart-robertomurgia.blogspot.com/2010/02/orillettas.html

Ma sempre tagliata...
Prova con manitoba :-)

ROBERTO ha detto...

Ciao Simona : Effettivamente ricontrollando ho trovato la ricetta negli appunti e ho riscontrato degli errori nella ricetta! Devo aver fatto caos in quel periodo (visto esami) e ho scritto dosi sbagliate!
Ora ho modificato!! Ti confermo che la farina è manitoba e che le uova sono piccole, lo zucchero è 80 gr (invece che 120) e che il vino serve giusto per sciogliere il lievito e quindi bastano 40 gr.
Ho già impastato e ora è giusto!!é un impasto più molle della pasta fresca ma devi lavorarlo a lungo e renderlo elastico !!
Scusami tanto e grazie mille di avermelo segnalato!!

Spero che tu voglia riprovarla con le modifiche!
a presto!

Simona ha detto...

Siiii !!!! Allora la colpa è la tua se ho sbagliato !!! Sappi che non ho trovato la farina...quindi le faccio appena la trovo. Poi ti dico !! A presto !!

Maria Grazia ha detto...

sei bravissimo, i più sinceri complimenti da una sarda come tè a si biri !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile.Infine è vietata la riproduzione dei contenuti di questo blog, senza l'autorizzazione dell'autore.
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget