giovedì 30 dicembre 2010

I REGALI DI NATALE..

Anche se qualche giorno in ritardo non potevo non mostrarvi i regali di natale di quest'anno ....! Nei post precedenti vedete alcune prelibatezze che ne facevano parte e in particolare :
  • Pangiallo romano
  • Cavallucci
  • Rose del deserto
  • Criststollen (non ancora pubblicato..)
  • Confettura "fuego"
  • Confettura di cipolle di tropea
  • Confettura "strudel"
  • Confettura di prugne alla liquirizia
  • Confettura di zenzero
  • Confettura ai marroni cioccolato e rum

Tutti confezionati ed ettichettati come sempre!

La foto che vedete è stata scattata da uno dei destinatari (che ringrazio!!).

In questo caso potete vedere anche la confezione "vaso di rose".

domenica 26 dicembre 2010

TRIS DI CONFETTURE..............

Confetture di marroni, cioccolato e rum:

Ingredienti:

  • 1 kg di marroni
  • 750 gr di zucchero
  • 100 di cioccolato fondente 70% cacao
  • 1/2 bicchiere di rum
  • 1 bicchiere di acqua

Incidete i marroni trasversalmente lungo tutto il perimetro incidendo anche la pellicina interna. Immergeteli in una ciotola piena d'acqua e lasciateli per circa 5 ore.

Superate le 5 ore metteli a biollire sul fornello per circa 5 -7 minuti. Sbucciateli a caldo prelevando pochi marroni alla volta in modo che non si freddino. Puliteli bene dalle pelliccine e metteteli da parte.

Una volta che li avrete puliti tutti fateli bollire in acqua pulita fino a che non saranno morbidi (circa 20-30 minuti)

Schiacchiateli a caldo con la forchetta o passateli con lo schiacciapatate (io non l'ho fatto proprio per sentire i pezzettini di marroni).

Nel frattempo mettete in una pentola lo zucchero con il rum e l'acqua e fate sobollire a fuoco lento fino ad ottenere uno sciroppo. Per capire quando lo sciroppo è pronto fate cadere una goccia di sciroppo in un bicchiere pieno di acqua fredda. Se lo sciroppo si deposita al fondo senza sciogliersi e riuscite a prenderlo con le mani allora è pronto!

Aggiungete i marroni allo sciroppo e fate cuocere a fuoco lento per circa 20-30 minuti o comunque fino a che la confettura inizia ad addensarsi. Verso fine cottura aggiungete il cioccolato fondente sminuzzato e fate sciogliere bene mescolado.

Invasettate in barattoli (sterilizzati in forno), chiudeteli e rovesciateli per alcuni minuti.

Sterilizzazione:

Immergete i barattoli in una pentola d'acqua fredda facendo in modo di coprirli con 4 cm di acqua. Portateli a bollore e fateli bollire per 20-30 minuti a seconda della dimensione del barattolo.

Lasciateli freddare in acqua.

Etichettate e datateli!! Le confetture hanno una durata di circa 10 mesi dalla data di preparazione!

Confettura "Strudel":

Per fare questa confettura ho pensato di riprodurre letteralmente la ricetta dello strudel di mele tradizionale e di metterlo in barattolo!!

Ingredienti:

  • 1 kg di mele renette
  • 450 gr di zucchero di canna
  • 70 gr di uvetta sultanina
  • 50 gr di gherigli di noci
  • 70 gr di pinoli
  • 1 scorze di limone grattate
  • 1 bicchiere di rum
  • una noce di burro
  • 1 cucchiaio di fruttapec

Procedimento:

Mettete in ammollo le uvette nel rum. Tritate i gherigli di noce in modo grossolano e tostateli insieme ai pinoli sul fornello con una noce di burro mescolando in continuazione.

Fateli asciugare su carta assorbente.

Nel frattempo sbucciate e tagliate le mele a cubetti e mescolatele allo zucchero.

Versate in una pentola e aggiungete le uvette strizzate e la frutta secca e il fruttapec e le scorze di limone.

Portate sul fuoco e fate cuocere per 20 minuti circa o comunque fino a che la confettura si è addensata facendo in modo che i pezzi di mela rimangano un poco interi.

Invasettate a caldo e rovesciate i barattoli.

Per la sterilizzazione procedete come per l'altra ricetta...!!!

Confettura di prugne alla liquirizia:

Ingredienti:

  • 1 kg di prugne (prive di nocciolo)
  • 500 gr di zucchero
  • 35-40 gr di polvere di liquirizia pura

Procedimento:

Tagliate le prugne a cubetti piccoli, miscelatele allo zucchero e portate sul fuoco.

Fate cuocere a fuoco lento per 10 minuti e successivamente aggiungete la polvere di liquirizia mescolando per bene.

Fate cuocere ancora fino a che le prugne sono morbide. Con un mixer ad immersione frullate parzialmente la confettura in modo che non diventi completamente liscia.

E fate cuocere fino densità desiderata (fate prova piattino)

Invasettate a caldo e procedete come sopra.

P.S. Utilizzate la quantità di polvere che desiderate a seconda di quanto la vogliate intensa.

Io ho utilizzato 35 gr di polvere e il gusto di liquirizia è delicato. Al gusto appare prima il sapore della prugna che dopo poco lascia il posto alla liquirizia!!

sabato 25 dicembre 2010

LAMPASCIONI SOTT'OLIO

Ingredienti:
  • Lampascioni
  • Aceto di vino rosso
  • Acqua
  • sale
  • Peperoncino
  • Aglio
  • Alloro
  • Olio E.V.

Lavate e pulite i lampascioni sbucciandoli con il coltello. Sistemateli in una ciotola e sommergeteli di acqua. Lasciate a bagno per qualche ora combiando spesso l'acqua.

Scolateli e incidete la base formando una croce profonda circa 1 cm (a seconda della dimensione)

Fateli bollire in acqua e aceto e sale ( 2 parti di aceto e 1 di acqua) fino a renderli teneri.

Nel frattempo pulite i barattoli e "cuoceteli" in forno per 10 minuti circa.

Quando i lampascioni saranno cotti scolateli e asciugateli bene.

Sistemateli nei barattoli alternando con aglio, peperoncino e alloro. Cercate di non lasciare troppo spazio vuoto.

Aggiungete l'olio d'oliva fino a sommergerli lasciando 1 cm dal bordo vasetto!!

Procedete con la sterilizzazione:

Chiudete i barattoli e immergeteli in una pentola d'acqua fredda fino a coprirli con 4 cm d'acqua!

Lasciateli bollire per 20'. Spegnete il gas e lasciateli freddare nell'acqua.

Coservate in luogo fresco e buio.

Potete consumarli dopo circa 1 mese!!

domenica 19 dicembre 2010

CAVALLUCCI TOSCANI

Ingredienti:
  • 230 gr di gherigli di noci
  • 500 gr di farina 00
  • 300 gr di zucchero
  • 125 gr di acqua
  • La buccia di 3 mandarini
  • 6 gr di ammoniaca per dolci
  • 1 pizzico di cannella in polvere
  • 1 pizzico di zenzero in polvere
  • 1 pizzico di coriandolo in polvere
  • 1 pizzico di anice stellato in polvere
  • 1/2 cucchiaino di essenza di fiori di arancio
  • Zucchero a velo per lo spolvero Q.b.

Procedimento:

Tritare i gherigli di noci in modo grossolano con il coltello e metteteli da parte.

Versate lo zucchero e l'acqua e l'essenza di fiori d'arancio in un pentolino e portate sul fuoco. Fate sobollire lentamente fino ad ottenere uno sciroppo che fa il filo.

Nel frattempo tritate con il coltello la buccia dei mandarini (non troppo sottile).

Versate in una ciotola tutti gli ingredienti. Quando lo sciroppo sarà pronto mescolatelo agli ingredienti secchi e impastate con un cucchiaio in modo omogeneo.

Otterrete una pasta morbida e abbastanza appiccicosa. Attenzione perchè il composto è caldo!!

Prelevate dei pezzetti di pasta della dimensione di una grossa noce e dategli una forma tonda velocemente. Passatela nello zucchero a velo in modo che ne sia ricoperta e adagiatela su una teglia foderata di carta forno premendo un poco con le dita.

Cuocete in forno a 160 °C circa per 15 minuti al massimo.

I dolci non devono assolutamente scurire e devono rimanere morbidi.

Conservate in barattoli di latta una volta freddi!

ROSE DEL DESERTO

Ingredienti :
  • 200 gr di farina 00
  • 50 gr di fecola di patate
  • 50 gr di mandorle
  • 150 gr di zucchero
  • 110 gr di burro
  • 2 uova
  • 1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 50 gr di cioccolato in scaglie o gocce
  • 60 gr di albicocche secche
  • 200 (circa) gr di cornflakes

Procedimento:

Tritate le mandorle con lo zucchero fino ad ottenere una farina sottile. Fate fondere il burro e nel frattempo tagliate a cubetti le albicocche.

Versate in una ciotola tutti gli ingredienti secchi (tranne i cornflakes) e aggiungete le uova e il burro fuso. Impastate fino ad amalgamare il tutto.

Per preparare il dolcetto prelevate 1 cucchiaino abbondante di impasto e fatelo cadere in una ciotola dove avrete sistemato i cornflakes.

Prendete la pallina di impasto in mano e pressate leggermente in modo che i cornflakes aderiscano bene.

Sistemate in una teglia foderata con carta da forno lasciando 4 cm da un dolcetto all'altro.

Infornate a 180 gr per circa 15 minuti.

Una volta freddi spolverate di zucchero a velo!!

giovedì 16 dicembre 2010

KOKEDAMA NATALIZIA

Eccomi con una delle mie Kokedama ...questa volta in versione natalizia!!
Per realizzarla ho utilizzato una conifera "chamaecyparis thyoides "top point"
Ho preparato le mini palline ad una ad una utilizzando delle perle da bijoux di color bronzo, oro scuro , chiaro e perla 4-6-8 mm . Per creare il puntale ho usato una guglia in ottone, perla e filo di ottone arrotolato a palla.
In ultimo oltre quello che vedete ho anche aggiunto un nastrino di organza color verde e le lucine da 2 mm di dimensione.
Con questo vi auguro buone feste...anceh se ho ancora tanto da pubblicare :-)
A presto

domenica 12 dicembre 2010

PANGIALLO ROMANO

Ingredienti per 17 pangialli da 130 gr ciascuno:

  • 250 gr di mandorle dolci con la buccia
  • 300 gr gherigli di noci
  • 250 gr di nocciole
  • 100 gr di pinoli
  • 100 gr di pistacchi
  • 300 gr di uva passa
  • 140 gr di cedro candito
  • 200 gr di fichi secchi
  • 1/2 stecca di vaniglia
  • 100 gr di cioccolato fondente amaro
  • 4 cucchiai di cacao
  • 200 gr di farina 00
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 350 gr di miele
  • 1 bicchiere di rum

Ingredienti per la glassa:

  • 300 gr di farina 00
  • 4 cucchiai di olio
  • Zafferano q.b.
  • Colorante giallo
  • Acqua q.b.

Procedimento:

Tostate la frutta secca per alcuni minuti in forno a 150 °C in modo da ascuigarle.

Nel frattempo mettete in ammollo l'uvetta in acqua e il bicchiere di rum.

Tagliate i fichi secchi a 4 parti e il cedro candito in cubetti.

Grattuggiate il cioccolato fondente e versatelo in una ciotola dove avrete aggiunto il cacao in polvere e la farina.

In un pentolino versate il miele, lo zucchero e i semini della bacca di vaniglia. Scaldate a fuoco lento fino a renderlo fluido.

Nel frattempo strizate l'uvetta e asciugatela con un canovaccio.

Quando il miele sarà fluido versatelo nella ciotola contenente le farine e il cioccolato e miscelate ottenendo una crema densa.

Aggiungete tutta la frutta secca e i canditi e miscelate velocemente aiutandovi con 2 cucchiai. Continuate questa operazione con le mani umude impastando bene in modo da amalgamare la frutta secca.

Prelevate piccole porzioni (le mie sono da 130 gr) e pesatele.

Formate i pangialli stringendo forte tra le mani il composto e ruotandolo continuamente in modo da ottenere una palla soda. Sempre nelle mani schiacciatela leggermente in modo da fargli assumere la forma a cupola.

Sistemate su foglio di carta da forno e lasciate riposare per 5-6 ore.

Preparate la glassa miscelando la farina con un poco di zafferano e del colorante giallo. Potete utilizzare solo zafferano ma il profumo sarà molto intenso. Aggiungete acqua e miscelate fino ad ottenere una pastella densa.

Sistemate i pangialli su una gratella e glassateli fino a ricoprirli.

Adagiateli su una teglia foderata di carta da forno e lasciate asciugare per 1 -2 ore

Infornate a 150 °C a valvola aperta (i dolci devono asciugare più che cuocere) per 30 minuti circa.

Una volta freddi potete confezionarli.

Io ho ritagliato un cerchio di carta da forno e ho adagiato sopra i pangialli e successivamente chiuso tutto con pellicola trasparente.

Infine ho incartato con carta paglia e legato con spago...!!

giovedì 9 dicembre 2010

TARTA DE SANTIAGO

Torta tipica gallega con inteso profumo di mandorla, cuore morbido racchiuso in una crosticina friabile.
Ingredienti per la pasta:
  • 150 gr di farina 00
  • 1 uovo
  • 100 gr di burro morbido

Ingredienti per la crema alle mandorle

  • 500 gr di mandorle tritate
  • 500 gr di zucchero (io metterei anche 400 gr)
  • 6 uova
  • 1 bicchierino di rum
  • 1 cucchiaino di cannella
  • La scorza grattata di un limone

Procedimento:

Preparate la pasta procedendo come una frolla. Impastate la farina con l'uovo e il burro morbido fino ad ottenere un impasto omogeneo. Coprite con la pellicola e lasciate riposare in frigo per qualche ora.

Preparate la crema di mandorle.

Lavorate le uova con lo zucchero usando la frusta fino ad ottenere un composto bianco e spumoso.

Aggiungete al composto la cannella, il limone e il rum. Successivamente aggiungete la farina di mandorle e miscelate il composto senza smontarlo.

Stendete la pasta che avrà riposato in frigo in una sfoglia da circa 3 mm.

Foderate una tortiera precedentemente inburrata e infarinata lasciando che la pasta arrivi fino ai bordi.

Versate la crema di mandorle e dopo aver livellato il composto rifilate la pasta a circa 1 cm dalla crema.

Infornate a 180 °C per circa 40 minuti o comunque fino a che la torta è colorata e alla prova stecchino asciutta.

Fate freddare e spolverate di zucchero a velo .

( La tradizione vuole che in negativo si "disegni" la cruz de la orden de Santiago) .

Poggiate la croce ritagliata sopra e spolverate!!!

giovedì 2 dicembre 2010

MUFFIN AL CIOCCOLATO E FRUTTA SECCA

Ingredienti per 12 muffin:
  • 200 gr di farina 00
  • 25 gr di cacao amaro
  • 50 gr di nocciole tritate
  • 100 gr di cioccolato in scaglie o goccie
  • 150 gr di cioccolato fondente
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 2 uova
  • 85 gr di zucchero di canna
  • 85 gr di burro fuso
  • 200 gr di panna dolce
  • 100 gr di pasta di mandorle (o mandorle tritate molto finemente)

Procedimento:

Scaldare il forno a 200° C. Nel frattempo fondere il cioccolato fondente e il burro.

Miscelare in una ciotola lo zucchero, il burro fuso, le uova,la panna e la pasta di mandorle.

A parte miscelate la farina con il cacao, il bicarbonato, il lievito il cioccolato a scaglie e e le nocciole tritate.

Versate la parte secca nel composto di uova e mescolate velocemente e in modo grossolano. Dovrete ottenre un composto molto sodo.

Versate 2 cucchiai circa di composto negli stampi muffin foderati con pirottini in carta.

Fate cuocere per circa 15-20 minuti e sfornateli quando sono completamente gonfi e cotti.

p.s. Per avere sviluppo verticale è importante che la pasta sia soda e che il forno sia molto caldo!!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile.Infine è vietata la riproduzione dei contenuti di questo blog, senza l'autorizzazione dell'autore.
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget