mercoledì 25 agosto 2010

WATERMELON ROSES

Quando non si riesce a stare fermi...si impara anche ad intagliare frutta ed ecco che un cocomero si trasforma in un bel bouquet di rose :-) E' solo la mia seconda "opera" che ne pensate? :-)

martedì 24 agosto 2010

CIAMBELLE ALLA LIQUIRIZIA

INGREDIENTI:
  • 800 gr di farina
  • 200 gr di fecola di patate
  • 300 gr di zucchero
  • 40 gr di polvere di liquirizia
  • 100 gr di tocchetti di liquirizia dura aromatizzati all'anice
  • 60 gr di burro
  • 160 gr di olio di semi
  • 200 gr latte
  • 2 cucchiaini di ammoniaca
  • 1 pizzico di sale
  • Zucchero per copertura
Procedimento:
Miscelate la farina con la fecola, la polvere di liquirizia, l'ammoniaca e il sale. A parte lavorate leggermente olio e burro, con lo zucchero e il latte. Unite i liquidi alla farina e impastate come per preparare una pasta frolla. In ultimo aggiungete i tocchetti di liquirizia. Coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare al fresco per 2 ore. Prelevate pezzi di impasto ( 30 gr ) e lavoratelo creando dei filoncini di circa 15 cm. Chiudeteli a ciambella premendo leggermente le estremità. Passate nello zucchero e sistemate in una teglia foderata con carta da forno. Cuocete in forno a 180°C per 15-20 minuti.

domenica 15 agosto 2010

CROSTATA NERA AI FICHI

Ingredienti per la frolla:
  • 300 gr di farina 00
  • 150 gr di zucchero a velo
  • 150 gr di burro
  • 60 gr di cacao
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di caffè ristretto
  • 2 bustine di vanillina
Ingredienti per la farcia
  • Crema pasticcera preparata con 500 ml di latte , 100 gr di zucchero, 4 tuorli, 30 gr di amido di mais
  • 100 gr di amaretti sbriciolati
  • 7 - 8 fichi verdi
  • Grappa o sostituto
  • Miele
Procedimento: Preparate la frolla impastando con la foglia o a mano tutti gli ingredienti per alcuni minuti fino ad ottenere un'impasto ben amalgamato. Coprite con pellicola e lasciate riposare in frigo 2-3 ore. Nel frattempo preparate la crema pasticcera. Scaldate il latte con la scorza di limone. Nel frattempo lavorate i tuorli con zucchero e aggiungete l'amido di mais. Versate il latte caldo nel composto di uova e cuocete mescolando fino a che la crema non diventerà densa. Mentre la crema cuoce tagliate i fichi in 4 spicchi sistemateli in un piatto e irrorate con il liquore. Prelevate la frolla dal frigo e stendetela su un foglio di carta da forno, ribaltatela nella teglia tonda e sistemate in modo che i bordi aderiscano alla teglia. Rifilate i bordi lasciandoli alti circa 1,5 - 2 cm. Coprite con carta da forno facendola aderire bene su bordi e fondo e versate sopra dei fagioli secchi. Cuocete in fono a 180 per 20 minuti circa. Prelevate dal forno e togliete i faglioli e la carta da forno. Con gli avanzi di pasta preparate un filoncino o dei quadratini (come ho fatto io). Versate nella base della crostata gli amaretti sbriciolati e precedentemente tostati. Aggiungete la crema pasticcera e livellate bene. Sistemate il filoncino o i quadratini per tutto il perimetro del dolce facendoli aderire al bordo. Aggiungete i fichi a spicchi facendoli leggermente affondare nella crema. Se volete aggiungete un fico intero nel centro della torta. Finite con un filo di miele. Infornate ancora a 180 gradi ma con sportello leggermente aperto per 30 minuti circa o comunque fino a che i fichi saranno cotti e la crema rassodata. Servite fredda.

mercoledì 11 agosto 2010

CASADINAS - FORMAGGELLE




Queste che vedete qui sono le casadinas di casa mia che preparava e prepara tuttora la mia famiglia!


Ingredienti per la sfoglia:
  • 600 gr di farina di semola rimacinata
  • 150 gr di strutto
  • 2 cucchiai di zucchero
  • Acqua q.b.
  • un pizzico di sale
Ingredienti per la farcia:
  • 1 kg di formaggio pecorino fresco (che non ha ancora ricevuto la salatura)
  • 400 gr di zucchero semolato
  • 2/3 uova M
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 arance grattuggiate o 2 arance e un limone
  • una manciata di semola
Procedimento:
Preparate la pasta impastando gli ingredienti e aggiungendo acqua tiepida quanto basta per formare una pasta della consistenza della pasta fresca. Coprite con la pellicola e lasciate riposare in frigo (potete prepararla anche la sera prima).
Una volta che la pasta è pronta iniziate a grattuggiare con una grattuggia a fori spessi il formaggio che dovrà aver 1-2 gg di "vita".
Aggiungete al formaggio lo zucchero, le uova intere , la scorza di aracia , una manciata di semola e il lievito.
Prelevate la pasta dal frigo e stendetela con la sfogliatrice allo spessore di 2 mm circa. Ritagliate dei dischi di 10 cm di diametro e versate al centro un cucchiaio di farcia.
Iniziate a chiudere le formaggelle sollevando i bordi della pasta e pizzicando per tutto il perimetro. Se necessario inumidite i bordi. Per i pizzichi potete pizzicare con due mani formando 6 - 8 pizzichi speculari oppure pizzicare seguendo il perimetro facendone 12.
Sistemate le formaggelle nella placca da forno rivestita da carta da forno e infornate a 170 gr circa fino a che i dolci non sono ben dorati sia in superficie che alla base.
Una volta fredde potete anche congelarle!!
P.S. Per la miglior riuscita della ricetta chiedete al commerciante quanti gg di "vita" ha il formaggio che state acquistando. Solitamente deve avere 1-2 gg per fare in modo che questo raggiunga il giusto grado di acidità. Per verificare potete mettere a scaldare in un petolino un poco di acqua . Una volta calda immergetevi un pezzetto di formaggio . Questo dopo alcuni secondi dovrà "filare". Se il formaggio fila significa che è pronto per l'uso!!!
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile.Infine è vietata la riproduzione dei contenuti di questo blog, senza l'autorizzazione dell'autore.
Related Posts with Thumbnails
Si è verificato un errore nel gadget